Associazione Culturale e Teatrale I RETROSCENA - via Gabriele D'Annunzio 8/2, 10078 Venaria Reale

Per sette anni, dal 1938 al 1945, l’Italia fascista fu un Paese ufficialmente e concretamente antisemita.

Dalla Penisola vennero deportati circa 7.800 ebrei. La grande maggioranza fu inviata ad Auschwitz.

Di essi, quasi 6 mila furono uccisi.

Più di  300 ebrei furono trucidati in territorio italiano.

 

La rappresentazione prevede un percorso a tappe lungo le vie del centro storico, con la riproduzione di quadri teatrali che attraverso recitazione, musica e immagini, stimolino il pubblico al ricordo e alla riflessione su uno dei periodi più tragici e drammatici della storia moderna.

Dalla compilazione delle liste alla deportazione, dalle discriminazioni razziali a scuola alla negazione della cultura ebraica, dall’eroismo di tanti giusti ai campi di concentramento, fino all’abbattimento dei cancelli di Auschwitz avvenuta il 27 gennaio 1945.

La valigia
del dolore

Regia

Marco Perazzolo

Testi

Monica Vietti,
Marco Perazzolo

Interpreti

Luca Martino, Enrico Alliana, Alberto Bizzarri, Diana Libergoliza, Fabrizio Demaria, Paolo Gho, Paolo Arsento, Simone Russo, Andrea Di Maggio, Gianluca Pitrone, Corrado Rubino, Chiara Giovara, Marta Zotti, Rossella Brescia, Federica Garello, Sara Alessandra Sottile, Rossella Lucco

Comparse

Simone Moglio, Luca Manfrino, Andrea Zangirolami, Dario Alliana, Nicolò Bertott, Coordinamento

Giovani Alpini della sezione di Torino

Comparse a cavallo

Giulia Rota, Gianni Taggio

Musicisti

Massimiliano Marino, Sergio Appendino

Coordinamento Tecnico

Alessandro Grosso, Antonio Bellina, Lorenzo Riccardino

spettacolo itinerante

 indietro

<